top of page

Parte il gruppo Simulazione ad Alta Fedeltà AIES HFS


AIES - Accademia Italiana Emergenza Sanitaria ha formato un gruppo di professionisti che seguiranno l'attività di simulazione ad alta fedeltà.

I corsi di formazione sulla simulazione ad alta fedeltà nel settore dell'emergenza sanitaria preospedaliera rappresentano un'opportunità unica per i professionisti e i volontari impegnati in questo ambito critico. Attraverso un approccio immersivo e interattivo, i corsi mirano a sviluppare competenze avanzate nella gestione delle emergenze, potenziando la capacità di operare efficacemente in team. Le simulazioni ad alta fedeltà permettono di replicare situazioni di emergenza reali, offrendo ai partecipanti l'opportunità di mettere in pratica le conoscenze teoriche in scenari controllati, migliorando così la qualità dell'intervento e la sicurezza dei pazienti. Attraverso l'utilizzo di manichini ad alta tecnologia e scenari realistici, i corsisti possono mettere in pratica le proprie conoscenze e abilità in un ambiente sicuro e controllato, migliorando la capacità di gestire situazioni critiche e di lavorare in team. La simulazione ad alta fedeltà rappresenta un metodo didattico innovativo e altamente efficace per la formazione degli operatori sanitari impegnati nell'emergenza preospedaliera.

Questa metodologia è sempre più utilizzata nel campo della formazione sanitaria, in quanto offre numerosi vantaggi, tra cui:

Migliorare le competenze tecniche e non tecniche: la simulazione ad alta realtà consente agli studenti di esercitarsi in situazioni cliniche realistiche, acquisendo competenze tecniche e non tecniche, come la comunicazione, la gestione dello stress e la collaborazione. la simulazione ad alta realtà consente agli studenti di:


  • Acquisire competenze tecniche complesse, come la gestione di macchinari o procedure invasive.

  • Esperire situazioni cliniche rare o pericolose, che potrebbero essere difficili o impossibili da simulare in modo realistico con altri metodi.

  • Valutare le proprie performance in modo oggettivo, attraverso il feedback dei tutor e la registrazione delle proprie azioni. In particolare, è possibile fare riferimento agli studi di Kneebone et al. (2012), che hanno dimostrato che la simulazione-based education è efficace nell'acquisire competenze tecniche complesse, e di Rasmussen e McGaghie (2019), che hanno evidenziato che la simulazione consente agli studenti di sperimentare situazioni cliniche rare o pericolose in modo sicuro e realistico.

  • Ridurre i rischi: la simulazione ad alta realtà consente di esercitarsi in situazioni cliniche pericolose o rare, senza mettere a rischio i pazienti. La pratica attraverso la simulazione ad alta realtà può contribuire a ridurre il rischio di errori durante le situazioni reali, aumentando la sicurezza del paziente e migliorando l'outcome clinico complessivo.

  • Apprendere le tecniche di gestione dello stress: L'esperienza simulata aiuta a familiarizzare i professionisti con l'ambiente e le situazioni ad alta pressione. Ciò migliora la capacità di gestire lo stress e le emergenze, contribuendo a garantire prestazioni efficaci sul campo.

  • Migliorare l'apprendimento: la simulazione ad alta realtà è un metodo di apprendimento attivo che coinvolge gli studenti in modo completo, favorendo l'apprendimento significativo.

  • Team Building: I corsi basati sulla simulazione offrono un ambiente in cui i membri del team possono imparare a lavorare insieme in situazioni realistiche. Questo favorisce la comunicazione efficace, la comprensione dei ruoli e la coesione del team, elementi cruciali in situazioni di emergenza.

  • Valutare le Prestazioni Individuali e di Team: Le sessioni di simulazione consentono una valutazione dettagliata delle prestazioni individuali e di team. Questa valutazione può essere utilizzata per identificare aree di miglioramento e pianificare la formazione aggiuntiva.

  • Adattabilità alle Diverse Situazioni: Le simulazioni possono essere progettate per affrontare una varietà di scenari, preparando gli operatori sanitari ad affrontare una vasta gamma di situazioni che potrebbero verificarsi nella medicina preospedaliera.

  • Feedback Costruttivo: Le sessioni di simulazione offrono l'opportunità di ricevere feedback immediato e costruttivo. Questo permette agli operatori sanitari di identificare e correggere gli errori, contribuendo al miglioramento continuo delle competenze.

Al termine dei corsi, i partecipanti avranno acquisito una maggiore consapevolezza delle dinamiche di team nell'ambito dell'emergenza sanitaria preospedaliera e ospedaliera, migliorato le proprie competenze tecniche e di gestione delle emergenze, e sviluppato un approccio riflessivo e critico verso la pratica professionale, con l'obiettivo ultimo di migliorare l'assistenza al paziente in situazioni critiche.

Nelle prossime settimane verranno implementati i primi corsi residenziali AIES HFS.

Stay Tuned!!

209 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page